Combattere la delegittimazione di Israele: un esempio

Combattere la delegittimazione di Israele: un esempio

Ci sono dei modi semplici che possono essere utili per combattere la delegittimazione di Israele. Un esempio, fra altri, è il blog Bad News from the Netherlands. http://badnewsfromthenetherlands.blogspot.co.il/
Cosa mi ha spinto a creare questo blog ? A partire dal 2007 sono usciti su parecchi media olandesi molti articoli pieni di pregiudizi contro Israele.
Mi resi conto di come le notizie venivano stravolte, veniva dato risalto fin dall’inizio a ciò che succedeva in Israele in modo negativo, mentre a ciò che capitava di molto più negativo nella società palestinese veniva riservato poco spazio, incluso lo statuto genocida di Hamas, il movimento più rappresentativo dei palestinesi. Questo approccio veniva poi gisutificato dal fatto che questi giornali o tv olandesi ospitavano qualche volta notizie dove Israele veniva descritta non sempre in modo negativo.

Nel blog ho inserito 2.800 pezzi che descrivono negativamente l’Olanda.
Da questi articoli si evidenzia, per esempio, la debolezza militare del paese. L’esercito non ha nemmeno un carro armato, quello che la ricca Olanda ha inviato ai curdi nella guerra contro lo stato barbarico islamico Isis consiste in 1000 elmetti e giubbotti anti-proiettile.
Natalie Righton, ‘Hooguit scherfvesten, geen echte wapens voor Koerden’, Volkskrant, 19 August 2014.

In Olanda, l’integrazione degli immigrati, in particolare musulmani, è in parte fallita. Gli immigrati di terza o quarta generazione creano più problemi dei loro predecessori. I giornali riferiscono frequentemente di atti criminali commessi da marocchini in numero sproporzionato rispetto alla dimensione della loro comunità. Più grave ancora, le autorità olandesi ammettono quanto è grande la loro preoccupazione per gli atti terroristici commessi da parte di jihadisti olandesi rientrati nel paese dal Medio Oriente.
Tom Reijner, ‘AIVD: 14 Nederlandse jihadisten omgekomen bij strijd in Syrie,’ Elsevier, 30 June 2014. [Dutch] www.elsevier.nl/Nederland/nieuws/2014/6/Opstelten-verklaart-oorlog-aan-toenemende-dreiging-jihadisten-1550997W/ [1] Hans Steketee, ‘Veiligheidsdienst AIVD verliest zicht op escalerend jihadisme,’ NRC, 20 June 2014. [Dutch] www.nrc.nl/nieuws/2014/06/20/veiligheidsdienst-aivd-verliest-zicht-op-escalerend-jihadisme/ [1] ‘Rabobank gedaagd in Argentinie om Liborfraude’, AD.nl, 8 August 2014. [Dutch] www.ad.nl/ad/nl/5597/Economie/article/detail/3715433/2014/08/08/Rabobank-gedaagd-in-Argentinie-om-Liborfraude.dhtml [1] John van den Heuvel, ‘Recherche op zwart zaad’, Telegraaf, 24 August 2014. [Dutch] www.telegraaf.nl/binnenland/22999128/__Recherche_op_zwart_zaad__.html [1] G. Hoevenaars, ‘ICT overheid kan 5 miljard goedkoper’, Spits, 16 May 2014. [Dutch] www.spitsnieuws.nl/archives/tech/2014/05/ict-overheid-kan-5-miljard-goedkoper [1] ‘Kinderen van Sulawesi willen genoegdoening’, Elsevier, 27 August 2014. [Dutch] www.elsevier.nl/Nederland/nieuws/2014/8/Kinderen-van-Sulawesi-willen-genoegdoening-1585637W/

Una banca olandese importante, la Rabobank, ha ammesso di essere coinvolta -insieme ad altre- nella determinazione delle rate degli interessi Libor. Ha pagato più di tre quarti di miliardo di euro di multa alle autorità degli Stati Uniti e Europa. La banca è stata anche denunciata per miliardi di dollari dall’Argentina e dagli Usa.
Anche la polizia olandese registra diversi fallimenti. Per mancanza di fondi, i poliziotti di Amsterdam non possono lavorare fuori orario a casi di criminalità a partire da adesso fino a tutto il prossimo anno.
I computer degli uffici del governo vanno regolarmente in tilt.
Centinaia di milioni di euro, se non migliaia, vengono sprecati in progetti non funzionanti o non portati a termine.
John van den Heuvel, ‘Recherche op zwart zaad’, Telegraaf, 24 August 2014. [Dutch] www.telegraaf.nl/binnenland/22999128/__Recherche_op_zwart_zaad__.html [1] G. Hoevenaars, ‘ICT overheid kan 5 miljard goedkoper’, Spits, 16 May 2014. [Dutch] www.spitsnieuws.nl/archives/tech/2014/05/ict-overheid-kan-5-miljard-goedkoper

Ma tutto questo è poca cosa rispetto a ciò che riaffiora ogni tanto in modo diretto o indiretto sul ruolo dell’esercito olandese nei crimini di Guerra contro i civili dopo la 2° guerra mondiale.
Nelle cosiddette “ Azioni olandesi di polizia” del 1947-1949 in Indonesia – le allora Indie olandesi- più di 100.000 persone vennero uccise. Una recente sentenza di tribunale ha richiamato l’attenzione sul caso di alcuni bambini, i cui padri vennero uccisi senza processo in due città e le case date alle fiamme nella parte sud dell’isola di Sulawesi. Almeno 300 uomini vennero uccisi senza processo. Sull’intera isola, sotto il comando dell’ufficiale olandese Raymond Westerling, migliaia di uomini vennero eliminati senza alcun processo.
‘Kinderen van Sulawesi willen genoegdoening’, Elsevier, 27 August 2014. [Dutch] www.elsevier.nl/Nederland/nieuws/2014/8/Kinderen-van-Sulawesi-willen-genoegdoening-1585637W/ [1] Shari Deira, ‘Nederlandse staat aansprakelijk voor bloedbad dorp’, Elsevier, 14 September 2011. [Dutch] http://www.elsevier.nl/Nederland/nieuws/2011/9/Nederlandse-staat-aansprakelijk-voor-bloedbad-dorp-Java-ELSEVIER316528W/ [1] Joeri Boom, ‘de Excessennota moet opnieuw’, de Groene Amsterdammer, 5 December 2008. [Dutch] www.groene.nl/artikel/de-excessennota-moet-opnieuw [1] Pim van den Dool, ‘Moeders van Srebrenica in hoger beroep tegen uitspraak rechter’, NRC, 16 July 2014. [Dutch] www.nrc.nl/nieuws/2014/07/16/moeders-van-srebrenica-in-hoger-beroep-tegen-uitspraak-rechter/ [1] ibid.. [1] www.ad.nl/buitenland/article1779408.ecc …

Nella municipalità di Rawagede, sull’isola di Java, quasi tutti gli uomini vennero passati per le armi senza processo. Soltanto di recente un tribunale ha stabilito un rimborso per alcuni famigliari degli uccisi. Lo storico che anni fa aveva investigato le attività di queste “azioni di polizia” olandese, aveva commentato che erano state frettolose e superficiali.
Shari Deira, ‘Nederlandse staat aansprakelijk voor bloedbad dorp’, Elsevier, 14 September 2011. [Dutch] http://www.elsevier.nl/Nederland/nieuws/2011/9/Nederlandse-staat-aansprakelijk-voor-bloedbad-dorp-Java-ELSEVIER316528W/ [1] Joeri Boom, ‘de Excessennota moet opnieuw’, de Groene Amsterdammer, 5 December 2008. [Dutch]www.groene.nl/artikel/de-excessennota-moet-opnieuw

La fuga del reparto olandese dell’Onu nel 1995 dalla città bosniaca di Srebrenica è un altro fatto ricorrente. Contro gli ordini del comando Onu, al battaglione olandese venne ordinato dai propri superiori di abbandonare la città. Fu così che 8.000 musulmani bosniaci vennero uccisi dai serbi. Il caso approdò in tribunale, portato dalle famiglie delle vittime, che ritenevano l’Olanda responsabile dell’eccidio.
Pim van den Dool, ‘Moeders van Srebrenica in hoger beroep tegen uitspraak rechter’, NRC, 16 July 2014. [Dutch] www.nrc.nl/nieuws/2014/07/16/moeders-van-srebrenica-in-hoger-beroep-tegen-uitspraak-rechter/ [1] ibid.. [1]www.ad.nl/buitenland/article1779408. …

Nel blog citavo anche l’uccisione di più di cento civili in azioni che coinvolgevano soldati olandesi in Afghanistan. Una di queste azioni criminali venne criticata dalle forze militari australiane presenti nella regione. Eppure ebbe molte meno attenzioni sui media olandesi del recente conflitto Israele-Hamas, e dell’Afghanistan, che non aveva mai attaccato l’Olanda.

Anche esperti stranieri citano questo blog in conferenze e articoli, sia in Israele che in altri paesi, per mettere in risalto i pregiudizi dei media. In pochi minuti si può dimostrare come funziona la demonizzazione di Israele. Ho ricevuto dei commenti sorprendenti. Molti, dopo aver letto tutte queste azioni commesse dall’Olanda, mi hanno scritto che gli era passata la voglia di andarci. Eppure sapevano benissimo che il blog conteneva solo gli aspetti negativi del paese. Questo non importava, mi scrissero, erano fatti veri e questo era sufficiente per cancellare l’Olanda dai loro programmi.

Queste reazioni mi hanno confermato, ancora una volta, quanto forte sia l’esposizione dei fatti negativi che cito nel mio blog, spesso non viene compensata dalle pubblicità positive, qualunque sia lo sforzo che uno possa fare.
Bad News From the Netherlands, è solo un esempio, piccolo, a costo zero, ma uno strumento efficace nella battaglia contro la demonizzazione infinita contro Israele. Ma vi sono altri mezzi utili a questo fine. Ci vorrebbe una organizzazione centrale in Israele specializzata nel combattere questa propaganda dell’odio, anzi, avrebbe già dovuto funzionare almeno da alcuni decenni.

 

Comments are closed.